Scroll to top

AREZZO ITENERARIO ETRUSCO E ROMANO

Arezzo venne fondata sicuramente dalle popolazioni villanoviane, dopodiché subì l’influenza degli Etruschi e crebbe di importanza fino a divenire una delle dodici lacumonie d’Etruria. Esistevano in città numerosi ed importanti santuari che dovevano essere degni di ospitare fra l’altro celebri bronzi, quali la Chimera, e che erano ornati di terrecotte di grande rilievo estetico, dovute ad una affermata scuola coroplastica locale. Nella zona di Poggio del Sole si trovava invece la necropoli, formatasi anch’essa nel VI secolo a.C. ed usata fino all’età romana. A qualche chilometro dal centro storico a S. Cornelio-Castelsecco. Sulla collina è ancora visibile un teatro-tempio che ha visto la sua massima frequentazione nel II secolo a.C. ma di origini ancora più antiche.
Anfiteatro Romano Fu costruito nel I sec. d.C. con pietra arenaria e laterizi e conteneva circa ben 8.000 persone, ma ne restano oggi solo pochi ruderi. Su una parte dell’Anfiteatro fu costruito un convento degli Olivetani, oggi Museo Archeologico fondato nel 1822 dalla Fraternita dei Laici.

Website

www.visitarezzo.com

X